Home    Chi siamo    Prodotti    Portfolio    Dove siamo    Contatti   
Consigli e FAQ




LA SCELTA DELL'ESSENZA LIGNEA
Il nostro consiglio è quello di valutare per prima cosa la tonalità di colore e la venatura del legno, dato che nella scelta dell'arredo e del contesto abitativo il primo impatto è senz'altro quello visivo; immaginate che l'effetto scelto sarà proprio quello che vedrete tutti i giorni





LA DUREZZA DEL LEGNO
la resistenza, la durezza, l'elasticità, sono tutte caratteristiche che dovranno essere valutate in base all'uso previsto dal tipo di locale (se abitazione, negozio, ufficio, palestra, ecc.) come anche in base alle esigenze della zona da pavimentare che potrebbero variare a seconda che sia un parquet interno od esterno per esempio.





LE DIMENSIONI
Le dimensioni dei vari tipi di parquet, intese sia come spessore delle tavole che come superficie delle singole componenti, rivestono un'importanza determinante per il risultato estetico, per le modalità e rapidità di applicazione, per il possibile utilizzo nei diversi ambienti:

per quanto riguarda gli spessori, i lamparquet da 10 mm, i listoncini da 14 mm, i listoni da 14/15 mm con incastro ed i maxilistoni da 22 mm con incastro, sono le dimensioni maggiormente utilizzate.

Le ridotte dimensioni dei lamparquet da 10 mm si prestano in modo ottimale per le composizioni come spine di pesce, quadrotti, fasce perimetrali, ecc. Come anche i listoncini da 14 mm che sono leggermente più grandi in lunghezza e larghezza.

I listoni da 14/15 mm sono splendidi posati in diagonale, orizzontale e e verticale, mentre per i maxi listoni, sia in legno massello che in prefinito, la posa in verticale esalta tutta la grandezza e le venature dell'essenza lignea per tutta la sua lunghezza.





IL TRATTAMENTO SUPERFICIALE
Sino a circa 15 anni fa, i trattamenti di finitura del parquet erano soltanto due: la vernice poliuretanica e la cera. La prima creava una pellicola talmente coprente che l'essenza sembrava plastificata. La seconda esteticamente molto bella e naturale ma con un'enorme manutenzione da parte del cliente.

Ora possiamo disporre di vernici in soluzione acquosa, più elastiche e resistenti ai graffi, meno inquinanti e tossiche, meno coprenti in superficie, di aspetto più gradevole; infine il trattamento ad olio, naturale al pari della cera ma che necessita di minore manutenzione.